martedì 23 dicembre 2014

"Take me to church" di Hozier: un meravigliosa preghiera pagana (TESTO, TRADUZIONE, VIDEO)



"Take me to church" di Hozier è un meraviglioso brivido di 4 minuti e 2 secondi che dalle orecchie attraversa la spina dorsale e si diffonde ovunque, nel sangue, dalle vene al cuore, accarezza il cervello e fa fremere l'anima!

Hozier
... e più ne ascolto le suadenti note e più me ne innamoro. 
ogni parola di questo testo è poesia, 
una benedizione alla bellezza, 
è un calcio in faccia a chi non riesce proprio a capire che nessun Dio può permettersi di reprimere l'amore puro perché
l'amore è un'onda impazzita che travolge ogni regola o imposizione che non gli permette di essere ... di sentirsi vivo!

venerdì 19 dicembre 2014

Ecco una lista di libri perfetti da regalare per Natale (ma anche per Pasqua, Ferragosto, compleanno dei 18, 30, 40, 90 anni, matrimoni, primo appuntamento ecc...)

E' quasi Natale, per alcuni è il giorno in cui è nato Gesù, per altri (fra i quali io) il giorno in cui il sole torna a crescere, per altri ancora un giorno come un altro.
Alcuni a Natale fremono di gioia, altri di nostalgia ma ci sono anche quelli per i quali è tutto una rottura di coglioni... 
ma... è Natale e a Natale tutti si fanno i regali... regali più o meno utili, regali per dire “ti ho pensato”regali che offuscano lo spirito del Natale. 
Si regalano cravattetazzesciarpecazzidigommagioiellipromessefermacarte
e  i libri che sono perfetti da regalare a Natale, ma anche a PasquaFerragostocompleannimatrimonifuneraliprimanottedisessolauree.
Con un libro si regala il potere dell'immaginazione 
che a volte rischia addirittura di far diventare delle persone migliori!

Ecco una lista di titoli che potrebbero essere un ottimo regalo :

...ci sono LIBRI CHE SONO CERTEZZE e per cui io ci metto la faccia:
La meccanica del cuore” di Mathieu Malzieu
un capolavoro assoluto, imperdibile, regalerete un viaggio meraviglioso nel cuore della bellezza e... “TRE, NON INNAMORATI MAI E POI MAI”:

mercoledì 17 dicembre 2014

Roberto Benigni e i 10 Comandamenti: come trasformare l'odio in amore (oppure una sequela di minchiate in poesia)

"Credere in Dio è irrilevante... se si riesce a sentire la bellezza!"
Roberto Benigni


Il mio applauso per te Roberto... al di là dell'argomento opinabile e delicato.

Sei riuscito nell'impresa di trasformare pagine colme d'odio in amore puro... perché la parte dell'Esodo in cui Dio detta le Leggi a Mosè è di una cattiveria inenarrabile, un inno alla repressione, alla misoginia e allo schiavismo... basta leggerle per capirlo (Esodo 21), ma tu l'hai fatta apparire candida.  
Esodo 21
Roberto, hai preso quella sequela di minchiate che sono i 10 comandamenti (come li ha definiti John Niven in “A volte ritorno") e l'hai trasformata in una bellissima poesia.

martedì 16 dicembre 2014

"Il Grande Lebowski": il favoloso mondo di Drugo (recensione di Claudio Villanova)


I fratelli Cohen dirigono e rappresentano l'epopea di questo personaggio, Jeff Lebowski detto Drugo, al quale una combinazione di eventi del tutto casuali sconvolgeranno la sua vita di nullafacente che ha l'ozio come punto cardine, come Divinità assoluta.

L'intera storia ha un incipit curioso:
Drugo vuole farsi risarcire un tappetto di dubbio valore di sua proprietà sul quale un sequestratore mercenario ha urinato dopo aver capito che non era lui, Jeff Lebowski il disoccupato, la vittima del rapimento ma il suo omonimo Jeff Lebowki il miliardario che, così, diverrà il debitore di Drugo.


Da qui hanno origine una serie di eventi sorprendenti e la placida e indolente esistenza di Drugo diventerà sempre più intricata e complessa.
Il nostro (anti)eroe sarà accompagnato nelle sue avventure da una galleria illimitata di personaggi folli e sopra le righe, tutti scritti magnificamente che trasformeranno il cast in una perfetta orchestra sinfonica:

venerdì 12 dicembre 2014

Risposta a Selvaggia Lucarelli: #SelvaggiaNonMentire questa volta hai cagato fuori dal vaso (la farsa Francesco Sole)

N.B. per capire cos'è il progetto Francesco Sole guardare i video alla fine dell'articolo

Selvaggia Lucarelli scrive un post di difesa dopo essere stata attaccata da migliaia di utenti web per aver sostenuto che Francesco Sole (youtuber, presentatore tv e idolo delle teenager) è un artista spontaneo (non è così) e non raccomandato e per averne sponsorizzato il "libro" (le virgolette sono doverose). 


LA MIA RISPOSTA:


No cara Selvaggia qui non c'è nessun odio, qui si tratta di aver offeso il lavoro di tutti i ragazzi e tutte le ragazze che di Youtube provano a farne una professione impegnando il proprio tempo e anche soldi.
Parafrasando lo youtuber Boban Pesov nel video in fondo all'articolo: "E' come se ci avessero cagato in faccia!"

(A destra) L'Endorsment di Selvaggia Lucarelli a Francesco Sole
Francesco Sole è una presa per il culo...
Francesco Sole è un prodotto di marketing studiato a tavolino e non ci sarebbe nulla di male (la storia dello show biz ne è piena) se non fosse che è spacciato per fenomeno spontaneo del web...  
il trucco è stato scoperto!
...e tu invece di lui scrivi:

giovedì 11 dicembre 2014

A proposito di "Funny Girl", il nuovo romanzo di Nick Hornby


I Beatles stavano cambiando la storia della musica, l'ufficio buoncostume della BBC censurava i programmi e l'omosessualità era un reato penale... ecco l'Inghilterra nella metà degli anni '60 ed ecco Barbara Parker da Blackpool che la conquistò a suon di risate... dalla Cornovaglia al Northumberland passando per Londra.


Fin qui nulla di eclatante se non fosse che Barbara è bella, anzi è meravigliosa e il suo destino sarebbe quello di "Miss Regina di Bellezza", e se non fosse che lei da quel destino di ragazza in bikini dipinta d'oro vuole sfuggire perché "le reginette non fanno mai ridere" e invece Barbara vuole far ridere, ci è portata, per dirla all'italiana è un po' come se Sophia Loren avesse voluto fare la carriera di Sandra Mondaini.

martedì 9 dicembre 2014

Elogio a Valentina Nappi: pornostar felice contro le stronzate che rendono stronzo il mondo!

Sono ormai un paio di mesi che seguo spesso Valentina Nappi su Facebook, Twitter e Google 
"...e chi è 'sta Valentina Nappi" mi domanderà la maggior parte di voi?

Ve la mostro, eccola:



Valentina Nappi è una pornostar ed è felice di esserlo! Avete capito bene, è un'attrice di film hard. Credo che ognuno di voi, senza per forza averne visto uno, conosca quei film in cui gli attori e le attrici sono quasi tutto il tempo nudissimi e in cui sia il finale che lo schema narrativo si conoscono fin dall'inizio.
"...e quindi cosa avrà di tanto interessante questa Valentina Nappi oltre alle tette e al culo?" potreste chiedere voi...

martedì 2 dicembre 2014

Viaggio a Oporto (Portogallo): tutto il fascino che non ti aspetti


Se io fossi uno scrittore, o meglio... se mi pagassero per scrivere forse vivrei a Porto (Oporto in italiano) in Portogallo. Forse abiterei in Avenida da Boavista e il tardo pomeriggio la percorrerei tutta, scenderei fino al Matosinhos e lì mi siederei sul lungomare per osservare il sole tramontare nell'Oceano Atlantico fra la rabbia delle onde e la caparbietà dei surfisti in cerca del frangente perfetto.

venerdì 28 novembre 2014

"Interstellar": Odissea nello spazio... dei poveri (recensione di Claudio Villanova)


Avete presente quei giocatori di calcio che avrebbero tutte le carte in regola per essere decisivi ma ai quali manca sempre quel guizzo che li farebbe diventare dei Campioni? 
Allo stesso modo Nolan è capacissimo dal punto di vista tecnico a ricreare una galassia, riesce a scrivere una sceneggiatura complessa e intrecciata, ma alla fine gli manca la capacità di rischiare per andare oltre i limiti del genere “Blockbuster”. 
Ecco “Interstellar” che poteva essere il film che l'avrebbe condotto nell'Olimpo del cinema, anche grazie alla partecipazione di un ottimo cast (Matthew McConaughey, Michael Caine e Anna Hathaway), e che invece ricade nei soliti errori del suo cinema.

giovedì 27 novembre 2014

L'infinita rivalità fra Kindle e libro cartaceo: voi cosa scegliete?

Cari amanti del Kindle

l'altra sera, a casa mia, stavo parlando con un mio amico dell'infinita rivalità fra il Kindle è il libro cartaceo tradizionale.
Lui mi raccontava dei vantaggi assoluti che questa tecnologia straordinaria avesse apportato alla sua vita di lettore io, invece, ne sottolineavo gli aspetti romantici che il kindle sottraeva alla passione per la lettura... e fin qui nulla di nuovo.

mercoledì 26 novembre 2014

Fabi Silvestri Gazzè in concerto: una meravigliosa festa dove tutti si è padroni

Niccolò Fabi, Daniele Silvestri e Max Gazzè (in rigoroso ordine d'arrivo agli appuntamenti) figli dell'arte, esseri umani illuminati dalla goccia più pura dell'ispirazione, prestigiatori delle note e dispensatori consapevoli di bellezza...


Fabi, Silvestri, Gazzè tre artisti, vagabondi della parola, ultima generazione di poeti musicisti, commovente esempio di suonatori per arte e per passione, merce rara in tempi tristi di talent show e pochi sbocchi per chi vuole fare musica con il  cuore.  

giovedì 20 novembre 2014

Risposta a Emis Killa: "Forse non è questa la vita che sognavo da bambino... ma è quella che ho scelto per me"


Emis Killa scrive un post su Facebook:


io per caso lo leggo e lo ritengo spocchioso e pieno di concetti (quelli sottolineati) che detti da chi è un riferimento per migliaia di adolescenti mi hanno fatto alterare dialetticamente parlando e quindi, sbagliando il modo (e di questo me ne scuserò), rispondo a caldo a lui e a un suo fan:



lui non esita a rispondermi a tono:



ed ecco la mia risposta... più meditata, in una lettera che rendo pubblica poiché non ho avuto la possibilità di rispondere in privato come avrei voluto fare: 

Caro Emiliano 

mercoledì 12 novembre 2014

"Il ciclo della Fondazione" di Asimov (libri che manderanno in fiamme il tuo cazzo di cervello) sarà una serie TV

http://www.theverge.com/2014/11/10/7190087/interstellar-scribe-jonathan-nolan-is-adapting-asimov-foundation-hbo





Gli ingredienti per fare un capolavoro ci sono tutti:
Cè chi mette i soldi,
la potente HBO una delle più popolari emittenti via cavo degli Stati Uniti, (ammettiamolo) nel mondo dello spettacolo i soldi non sono sempre importanti per fare grandi cose ma se ci sono, e soprattutto se usati bene, si hanno molte più possibilità di lasciare il mondo a bocca aperta.

C'è il genio artistico che scrive la storia,

venerdì 7 novembre 2014

Ecco perché non sono cattolico (e tantomeno ebreo, mussulmano ecc...):

Quando avevo 19 anni mi posi una domanda: "Perché sono cristiano?" e la mia risposta fu "Perché mi hanno detto di esserlo".
Così decisi di affrontare l'impresa eccezionale di leggere tutta la Bibbia, senza preti che influissero sul mio pensiero con l'interpretazione canonica, per capire in cosa avevo creduto fino a quel momento... e lo feci:

mercoledì 5 novembre 2014

Lettera d'amore a Vasco Rossi: di "Come vorrei" rimpiangerti e di una splendida nostalgia

Ciao Vasco
qualche giorno stavo conversando con uno dei miei migliori amici, 
si parlava di come ci sia  meno tempo per fare quel che ci pare
di come il tempo stia diventando un bene sempre più prezioso e quindi di come io e lui ormai ci si veda poco nonostante lo voglia di frequentarsi sia immutata, 
discorsi velati da una splendida nostalgia di un'epoca che fu e che non è più... 
ed è così che il mio amico (un tuo vecchio fan come me) mi ha detto citandoti 
Non sono gli uomini a tradire ma i loro guai”… 

sono rimasto affascinato come se fosse la prima volta che sentissi quelle parole…  
come se solo in quell'istante io ne avessi capito il vero significato...
mi sono reso conto che mai come prima quelle parole mi erano appartenute:
eccomi camminare per le strade che allontanano il corpo ma non l'anima.

martedì 4 novembre 2014

"Pechino Express" il reality show che piace a tutti... anche agli snob intellettuali!


E' finita la terza edizione di "Pechino Express", l'unico reality show che non mi abbia rotto i coglioni dopo 10 minuti, 
l'unico che mi abbia dato una parvenza di verità nonostante la certezza che con il montaggio del girato si abbia la possibilità di costruire universi paralleli, 
e quindi l'unico reality che io sia riuscito a seguire più o meno dall'inizio alla fine.

venerdì 31 ottobre 2014

Il fidanzato di Mika e l'outing di Tim Cook, erede di Steve Jobs alla guida Apple

Quando sei felice sei inattaccabile! 
Potranno dire o scrivere qualsiasi cosa su di te e sulla tua vita privata ma nessuno potrà offuscare la tua luce interiore, magari ci proveranno ma saranno solo pugni al vento, perché tu sei più forte, perché tu sei felice.


...è questo che deve aver pensato Mika quando, tempo fa, decise di comunicare al mondo di essere gay... 

giovedì 23 ottobre 2014

"A volte ritorno" di John Niven: un Gesù così possiamo solo sognarlo! (recensione)

N.B. Alcune di queste frasi, parole o immagini potrebbero urtare la vostra sensibilità (le parole in corsivo sono citazioni di Niven)

"FATE I BRAVI"
questo è l'unico Comandamento che in verità Dio ha consegnato a Mosè sul Monte Sinai...
solo questo, semplicissimo, inequivocabile!
"-Cosa cazzo c'era da interpretare in FATE I BRAVI?- " invece si chiede ai giorni nostri Dio imprecando. 
Tutta colpa di quel figlio di mignotta di Mosè, quel falsario, uno dei primi a cedere al protagonismo! Da "FATE I BRAVI" è riuscito a tirare fuori 10 Comandamenti, quella sequela di minchiate... e tutto inizia ad andare a puttane con la fiera del "io-credo-di-sapere-cosa-voleva-dire-Dio"... come se a Dio importasse qualcosa se qualcuno crede o non crede in Lui.

sabato 18 ottobre 2014

Islam: a Sesto San Giovanni (MI) una piscina per sole donne... e a me e a Matteo Salvini quest'idea non piace affatto (con le dovute differenze fra me e lui)

SOTTOTITLO:

La differenza fra un musulmano, un cattolico e uno che si pone domande


A Salvì
te possino caricà…”!!! 
Lunedì scorso (15 Ottobre) mi hai fatto quasi prendere un colpo!
Stavo svogliatamente scorrendo la time line di Twitter quando ho letto questo tuo tweet:



per la prima volta nella mia vita non ho pensato che tu avessi sparato la solita stronzata del giorno, per quanto assurdo possa essere mi sono trovato  d’accordo con te:

"Lucy" di Luc Besson: Cosa succede quando un cervello umano raggiunge il 100% delle proprie capacità? (Recensione di Claudio Villanova)



Luc Besson è un regista che divide la critica: chi vede in lui un manierista privo di sostanza e chi invece è folgorato della sua filmografia dallo stile personale, ricca di personaggi indimenticabili, atmosfere magiche.
Io tendo ad appartenere più al secondo gruppo, perché Besson concepisce un intrattenimento tanto divertente quanto intelligente, ma il suo pregio migliore è quella capacità di creare personaggi ai quali ci si affeziona con l’anima e che entrano nella nostra vita come quegli amici a cui puoi telefonare a qualsiasi ora della notte (come Leòn, Nikita, Angelà).


Ecco perché quando “Lucy” era ai titoli di coda e nella sala del cinema le luci si sono riaccese, la prima sensazione che ho provato aveva l'amaro in bocca: mi disperavo delle potenzialità sprecate di questa pellicola.

mercoledì 15 ottobre 2014

Ecco Benjamin Malaussène, il colpevole di tutti i tuoi problemi! Ora che lo sai la tua vita sarà più serena!


Il primo libro della saga di Benjamin Malaussène
Benjamin Malaussène è un capro espiatorio.
Malaussèene è il colpevole, è il maschio della capra che gli ebrei sacrificavano sull'altare di Dio affinché i loro peccati fossero assolti e così avere l'illusione di tornare a una verginità innocente.

Malaussène il capro espiatorio lo fa di professione: 
lui è stipendiato per prendersi la colpa degli errori commessi da altri... che sia in un Centro Commerciale (Il Paradiso degli orchi) o in una Casa Editrice (La fata carabina) non importa... lui è il colpevole!

lunedì 13 ottobre 2014

Nella lotta fra Emis Killa e il mondo stai dalla parte del mondo (e di Michele Monina)


Ho assistito con un misto di divertimento e tristezza allo scambio di tweet fra il rapper Emis Killa e il giornalista, critico e scrittore musicale Michele Monina (non un pirla qualunque… insomma).



Tutto nasce da un articolo che Monina scrisse ad Agosto sul blog che cura per “Il fatto quotidiano”, in cui non nasconde la sua freddezza (chiamiamola così!) nei confronti del rapper di Vimercate. 
Monina è un critico musicale e, da che mondo è mondo, un critico critica ma soprattutto da che esiste il mondo un artista non può piacere a tutti…. ed è forse qui che la questione s’ingrossa:

venerdì 10 ottobre 2014

Napoli: va in scena tutta la miseria del genere umano (e io quasi temo i miei pensieri)




Napoli, “seviziato e deriso perché grasso”. 14enne in gravi condizioni. Un fermo e due denunciati tutti di 24 anni: 
http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/10/09/napoli-preso-in-giro-e-seviziato-perche-grasso-un-fermo-e-due-denunciati/1148969/

Lo ammetto, ma a volte ho paura dei mie pensieri… 
capita di rado, capita davanti a eventi come quello capitato al povero Vincenzo di 14 anni o imbattendosi in persone come quelle del video che non si vergognano di giustificare l'ingiustificabile. 
Ecco, in quei casi è istintivo essere dominati dalla parte peggiore di sé stessi, quella che sfiora il nazismo, quella che urla rabbia e vendetta, perché dentro tutti noi albergano nello stesso momento sia il bene che il male, sia la tristezza che la gioia, sta a noi dominare i nostri demoni.


…ma, a caldo, dopo aver sentito notizie simili e ascoltato parole così ignobili bisogna essere molto abili a tenere sotto controllo la nostra debolezza che potrebbe sbavare odio:

lunedì 6 ottobre 2014

Gesù proteggi i gay dai tuoi follower!... a proposito delle sentinelle in piedi...

Cara “sentinella in piedi” che manifesti contro una legge per dare diritti alle coppie omosessuali e per combattere l’omofobia (quindi vuol dire che sei a favore dell’omofobia? Ergo che sei idiota?).


Ecco a voi "SPOSATI E SII SOTTOMESSA"!
Legge: una sentinella in piedi
Ti chiedo:
c’è qualcosa più triste di manifestare contro i diritti di qualcuno e soprattutto contro i diritti civili di due persone che si amano?

Ma la cosa più avvilente della vostra esibizione è che protestate contro il buonsenso leggendo un libro, il libro che è l’arma più potente a favore dei diritti, a favore dell’amore… e così ne svilisci la bellezza.

venerdì 3 ottobre 2014

Con Maria Elena Boschi: parlando della verginità e di Belen nuda, dei veri scopi dell'ISIS, delle Baby squillo, del coraggio di Schettino e dell'inglese di Matteo Renzi.


Ciao Maria Elena 


dopo aver visto sul web 90 (più che sufficienti) secondi della tua intervista concessa a "Ballarò" mi sono reso conto di quanto sia difficile per te dover fare da foglia di fico alle promesse non mantenute del governo di Matteo Renzi.
Il tuo è un compito faticoso e ti ringrazio di essertene presa carico: 
per attirare su di te l'attenzione dell'opinione pubblica trasmetti sempre quella sensazione di dover sembrare una tigre del materasso mantenendo però l'espressione da vergine del castello... una Belen Rodriguez con il cappotto insomma!

venerdì 26 settembre 2014

lunedì 22 settembre 2014

Elisabetta Gregoraci scrive un libro per bambini... e io mi do alla vodka calda!

Elisabetta Gregoraci ha scritto un libro per bambini.
Potrebbe sembrare una notizia di “lercio.it” eppure è la verità...
e lo annuncia pure con estremo orgoglio su Facebook:


TESTUALE:
"Buongiorno ... Care amiche e' arrivato il momento di condividere con voi una grande gioia ... Finalmente ,a breve,sarò' felicissima di raccontarvi come conquisto il mio amore più grande ... A Nathan racconto le favole e lui mi guarda con gli stessi occhi con cui i vostri "piccoli" ma grandi amori guardano voi amiche mie.ognuno di noi racconta al proprio bambino delle favole prima di dormire e sopratutto per spiegare il valore delle cose.ecco con 'Mamma Elisabetta Racconta'il libro edito da imprimatur ,che presto sarà in tutte le librerie ho realizzato un grande desiderio che avevo da tempo e vi spiegh come e' camb la mia vita dopo la nascita di Nathan con tante sorprese per voi. Grazie tante so che mi sosterrete buona giornata. New project coming soon bany stori book #me#eligreg"

venerdì 19 settembre 2014

"Questo mondo" una poesia di Jim Morrison dedicata all'Unione Europea

Questa mattina mi sono svegliato pensando a “The Doors” di Oliver Stone.
Oh che dolce pensiero è per me quel film! 
Al di là di tutto...
delle critiche o delle incongruenze con quella che fu realmente la vita di Morrisone deiDoors,
quel film è una parte bella della mia adolescenza... 
anzi... una parte meravigliosa!


Ma è soprattutto una scena di quel film che oggi non mi lascia in pace: 

Meg Ryan/Pamela Courson

lunedì 15 settembre 2014

"THE PRESTIGE": Qual è il limite tra finzione e realtà? (Recensione di Claudio Villanova)

di Claudio Villanova

Qual è il limite tra finzione e realtà?
Qual è la posta in gioco quando si supera questo limite?
"The prestige" è la storia di una rivalità fra due prestigiatori che potrebbe rispondere a questi interrogativi.
Il film di Cristopher Nolan segue le regole di un trucco da prestigiatore come ci racconta Michael Caine sin dalle prime scene: 

domenica 14 settembre 2014

20 anni di Emergency: Auguri! ...ma ti auguro di diventare inutile!



Emergency compie 20 anni,
ma come vorrei che tutti i suoi ospedali chiudessero,
come vorrei che i privati smettessero di finanziarLa
come vorrei che Gino Strada fosse finalmente pensionato,
come vorrei non vederlo più agitarsi in Tv sbraitando il suo eterno sermone contro la guerra,
come vorrei che nessun medico ne facesse più parte,
come vorrei non vedere più artisti sponsorizzarLa o esibirsi per Lei,
come vorrei non vedere più la sua onnipresente bancarella a qualsiasi evento di festa…

giovedì 4 settembre 2014

"Muchacha" di Anna Tantangelo e di Kekko dei Modà: la musica trash al potere (ma io non c'entro!)

Mezzanotte quasi l'una:
da lì a poche ore avrei dovuto prendere l'aereo che mi avrebbe riportato a casa così, mentre la suadente Catania brulicava entusiasta di vita notturna, io, facevo rientro in hotel.
Purtroppo “Demoni” di Cristopher Moore, il libro che stavo leggendo, era seppellito dentro la valigia grande già pronta per essere imbarcata e, per un anomala notte, facevo zapping in Tv. Fra una televendita di tappeti e una serie tv d'annata sono capitato sul canale digitale di Radio Italia. Proprio in quell'istante era appena iniziato il video di “Muchacha” la nuova canzone di Anna Tatangelo, la compagna di Gigi D'Alessio che è più piccola del figlio di Gigi ma sembra la madre... di Gigi:


sabato 30 agosto 2014

"Una pace perfetta" di Amos Oz: Quel che dicono gli ebrei degli ebrei


Ho iniziato a leggere "Una pace perfetta" di Amos Oz perché cercavo un libro che mi potesse aiutare ad approfondire l'astiosa questione fra Israele e Palestina, ebbene...
...con il libro di Oz ho fallito nel mio intento perché non c'è nessun accenno alla Palestina ma ha aperto nuove porte come quella dietro cui si celava la natura, la quotidianità e l'origine dei Kibbutz israeliani ma anche la porta dietro la quale c'è il punto dei vista di un israeliano sugli israeliani, i sionisti e gli ebrei.

venerdì 29 agosto 2014

A Carmen Consoli: Catania e il suo magnetico fascino decadente (Viaggio in Sicilia - Prima Parte)


Ciao Carmen

sono stato nella tua città, Catania, e la prima persona che ho incontrato uscendo dall'areoporto è stata un imbolsito nonché adirato Ignazio La Russa (e se non era lui era il suo sosia perfetto), non so con chi ce l'avesse di preciso ma era davvero incazzato!


Non ho nemmeno fatto in tempo a riavermi dai pensieri angusti che l'ex Ministro mi aveva provocato che mi si è avvicinato un autoctono di bassa statura, carnagione scura e con una profonda cicatrice che dalla guancia destra arrivava fino al collo che ha insistito per appiopparmi un santino di Padre Pio in cambio di un'offerta libera da 3 euro... non appena gli ho fatto presente la mia lontananza dalle religioni monoteisiste e che il frate di Pietralcina non ha la benché minima influenza sulla mia anima si è allontanato alquanto scocciato bofonchiando nell'idioma locale qualcosa a me d'incomprensibile.

Ecco Carmen... questo è come Catania mi ha accolto la prima volta che sono giunto in Sicilia... non un degno benvenuto oserei affermare!

martedì 12 agosto 2014

E' morto Robin Williams, è morto un pezzo d'arte e oggi siamo tutti un po' più tristi.

E’ l’una e 20 minuti italiana del 12 Agosto 2014, notte di luna calante, e scrivo a caldo dopo averappena appreso della morte di Robin Williams:



Tutti gli esseri umani sono importanti per la causa dell'Universo ma alcuni di noi lo sono di più: gli Artisti, perché abbelliscono la vita degli altri con la loro fantasia... ed ecco che una di quei Grandi Geni dell'arte ha deciso di lasciarci..
…ci lascia un po’ più tristi…
…ci lascia un po’ più poveri…
…ci lascia un po’ più soli...
perché l’arte riempie la vita di ognuno di noi, è la compagna che accarezza la nostra quotidianità… e Robin è ed è stato un grandissimo artista, un attore emozionante e commovente per la bellezza che sapeva emanare…
…io l’ho amato...
…io l’ho ammirato…

...nelle risate che facevo quando ero solo un mocciosetto davanti alla televisione a guardare “Mork e Mindy”…

in ogni suo film perché la sua presenza è sempre stata una garanzia di qualità…
...e poi… 

...e poi quel film… 
quella fonte d’ispirazione che per me è tutt'ora “L’attimo fuggente”, ma soprattutto lui nelle vesti del professor Keating, perfetto, bellissimo, una scintilla divina che illumina il mondo. 
Fin dalla prima volta che lo vidi mi sconvolse l’anima e pensai che solo Robin Williams poteva essere Keating …  da quel giorno illusoriamente inscindibili!


Ora mi dicono che è morto,
è morto Keating,
è morto Mork,
è morto Mrs Doubtfire
è morto un pezzo d’arte,
è morto Robin Williams e io qui a sperare che si tratti del solito fake di merda che annuncia la morte di qualcuno… 
e mi dispiace, 

cazzo se mi dispiace!
Mi dispiace quando muore un Grande Artista,
ci sto male perché
ci lascia tutti più tristi,
tutti più poveri,
tutti più soli!

E’ l’una e 38 ora italiana del 12 Agosto 2014, notte di luna calante, ho appena finito di scrivere la mia incredulità.

Apro una bottiglia di grappa e…
brindo a te Robin,
brindo a te “Oh capitano mio capitano”
che hai deciso di privarci della tua arte .


K  

"E' strano quando fumi marijuana e poi guidi, procedi lento, sorridi mentre il vento ti scompiglia i capelli e i finestrini non sono nemmeno aperti" R.W.